firma fiammetta

History

E' storia...
una storia lunga due secoli: la storia del marmo della famiglia Vanelli.

La storia del marmo della famiglia Vanelli comincia nel 1818, quando la duchessa Maria Beatrice d’Este concede alla famiglia Vanelli il diritto di escavazione del marmo bianco di Carrara. Già dall’Ottocento, la cava Vanelli forniva il marmo per la costruzione di opere pubbliche nelle più importanti capitali europee. Nel 1890 si concludevano i lavori di costruzione della ferrovia marmifera: tagliati con antiche tecniche artigianali, i blocchi di marmo prendevano la strada del mare, su mirabili velieri, attraversando oceani e fiumi, per entrare nel cuore delle città.

Aldo Vanelli acquisisce nel 1960, la cava di proprietà di famiglia, la cava Zona 67 zona Mossa.

Nel 1960 Aldo Vanelli acquisisce la cava di proprietà di famiglia, detta Zona67 – Zona Mossa, nel monte Bettogli e dal 2011 alla famiglia Vanelli appartiene anche la cava n. 66 Poggio Silvestre. Oggi, con l’avvento della robotica e con tecniche di ultimissima generazione che permettono infinite soluzioni di taglio, è possibile realizzare complesse opere d’arte e progetti speciali. Fiammetta Vanelli è l’erede donna di questo straordinario patrimonio, la declinazione al femminile di una lunga tradizione di famiglia.