firma fiammetta


Gli arredi delle meraviglie sono di marmo

CARRARA. Una collaborazione di successo. E una collezione che ha entusiasmato il pubblico, nata dalla sinergia fra Fiammetta Vanelli e Massimiliano Giornetti. «Conosco Fiammetta Vanelli da quando ero bambino e vivevamo entrambi a Carrara- ha dichiarato Giornetti alle riviste del settore – Per quanto riguarda l’azienda Turini, invece, poter contare su una realtà così addentrata nel mondo del design si è rivelato cruciale per sviluppare il progetto». La collezione, nata dall’idea di nobilitare il marmo di Carrara spesso relegato a semplice accessorio di arredo, comprende complementi ispirati all’estetica degli anni 30 come il desk dalle linee pulite in marmo Paonazzo o poltroncine in velluto e seta Dedar. «L’idea di creare una camera delle meraviglie, che rivisitando le iconiche creazioni di Turini, andasse al di là del semplice concetto di design per sposare la funzionalità della vita quotidiana ha rappresentato per me una sfida e anche un modo per concedermi una pausa dai ritmi frenetici dettati dalla moda. D’altronde, più che un collezionista mi definisco un cultore della bellezza, e in quanto tale, ho sempre nutrito una forte curiosità per l’arte in generale», ha poi aggiunto Giornetti. Che proprio in attesa di tornare nel panorama fashion, ha svelato di essere coinvolto in un progetto legato al mondo delle fragranze. La capsule collection sarà ospitata presso lo showroom Pratesi all’interno di Palazzo Serbelloni a Milano, in concomitanza con il Salone internazionale del mobile.
Un ritorno in grande stile. Dopo l’addio a Salvatore Ferragamo, Massimiliano Giornetti torna con successo sotto i riflettori con un progetto di interior design che ha suscitato grande interesse nella giornata di ieri, alla presentazione nel prestigioso Palazzo Serbelloni.

Il Tirreno Carrara – 06-04-2017.